MORLOTTI Ennio


Ennio Morlotti | Grafica originale, litografie, acqueforti, opere uniche, disegni e dipinti

"Abbiamo messo il punto di vista o la luce che sfugge alle cose, ho iniziato a guardare i dettagli, ho iniziato a guardare le foglie, i fili d'erba, e ho iniziato a pensare alla vita che si svolgeva all'interno di queste cose, all'aspetto organico delle cose e questo ha iniziato a spostarmi e ho iniziato a vivere questa emozione."

BIOGRAFIA

Ennio Morlotti (Lecco, 21 settembre 1910 – Milano, 15 dicembre 1992) è stato un pittore italiano.

Nel 1917 entra nel collegio Paolo Angelo Ballerini di Seregno, dove rimarrà fino al 1922. Dal 1923, per mantenersi, concilia lavoro e apprendistato artistico: dapprima lavora come contabile presso un oleificio, in seguito sarà impiegato in un colorificio e poi in una fabbrica meccanica. Nel frattempo, studia arte antica nelle chiese e nei musei, iniziando a interessarsi all'arte contemporanea.

Nel 1936, dopo aver conseguito la maturità artistica da privatista presso l'Accademia di Brera, lascia il lavoro e si iscrive all'Accademia di Belle Arti di Firenze sotto la guida di Felice Carena. Studia Masaccio, Giotto e Piero Della Francesca: ma, rendendosi conto che le sue radici pittoriche lombarde sarebbero state deviate verso la pittura toscana, abbandona presto Firenze. Continua a leggere. 

OPERE